Siamo stati lasciati soli!

Le nostre richieste ricevono risposte d’impegno, ma di fatti …. pochi.

Stiamo garantendo un Servizio Pubblico senza alcun appoggio delle Istituzioni; da Prefettura, Regione Lombardia e Comune di Milano promesse e niente più.

a seguire l’ultima ordinanza di Regione Lombardia la n° 509    2020_Ordinanza.Pres.RL n° 509_3-13     che doveva contenere il protocollo sanitario per gli operatori del TPL non di linea. Che doveva contenere chiare regole operative emanate da ATS. Che doveva indicare dove reperire i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale). Niente di tutto questo. Unica laconica frase a pagina 5: “che i servizi effettuati mediante taxi e noleggio con conducente, di cui alla legge 21/92, siano svolti con modalità atte a garantire la prevenzione del contagio degli operatori e degli utenti e possano essere utilizzati per la consegna a domicilio di beni di prima necessità, nonché per i servizi di accompagnamento del Personale Medico di continuità assistenziale e di Persone emodializzate ……omissis………….

Questo il COMUNICATO di tutte le Organizzazioni Sindacale e delle strutture Radio di Milano e Provincia e di Bergamo e Regionali in risposta di questo niente  :  2020_COMUNICATO_3.14_ordinanza 509 condiviso         senza la sicurezza che deriva da CHIARE INDICAZIONI, dalla DISPONIBILITA’ di DISPOSITIVI PER LA PROTEZIONE INDIVIDUALE                    non siamo più in grado di garantire la continuità del servizio taxi a Milano e in Provincia:

sul sito segui l’evoluzione della situazione in “NOTIZIE”