UGL-Taxi , Federtaxi Cisal , USB-Taxi, OR.S.A. Taxi, TAM, SATaM, CLAAI, Unimpresa, FAST TPLNL, ATI Taxi, Ass. Tutela Legale Taxi.

Inviato a Ministro dell’Economia e delle Finanze On. Daniele Franco

Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali On. Andrea Orlando

e p.c. Presidente INPS Prof. Pasquale Tridico

Oggetto: esclusione tassisti APE sociale.

Le scriventi Organizzazioni Sindacali rappresentanti del settore TAXI, chiedono di essere reinserite relativamente al riordino della lista dei lavori usuranti che possono accedere al APE sociale. Riteniamo infatti incomprensibile, la notizia appresa dalla stampa dell’esclusione della nostra Categoria dall’elenco degli aventi diritto.

Il nostro lavoro, nel tempo è molto cambiato, come le Città intorno a noi, l’ambiente di lavoro e le condizioni operative sono sempre più impegnative, con un aumento della fatica fisica e psicofisica estremamente rilevante. Infortuni e incidenti sul lavoro oltre ad un incremento delle malattie evidentemente professionali ne tracciano un quadro evidente. Inoltre riteniamo che vada considerata con attenzione anche la mutata composizione dei lavoratori della nostra Categoria, dove rispetto al passato le donne sono molto più presenti, con le considerazioni relative al loro accesso a questa forma di agevolazione che ne consegue.

Anche per questo abbiamo ascoltato con molta attenzione quanto esposto dal Presidente dell’Inps Pasquale Tridico nella sua audizione relativamente alla potenziale sostenibilità di una misura di questo tipo e soprattutto dell’importanza anche sociale che potrebbe determinare.

Vi chiediamo pertanto di riconsiderare la nostra Categoria nell’elenco dei lavori gravosi prima che il Parlamento concluda il suo iter su questo tema, rimaniamo a disposizione per ogni eventuale approfondimento.

Il pericolo che i tassisti che ne avessero la necessità siano ingiustamente esclusi da questa misura sarebbe grave, soprattutto perché rivolto a dei lavoratori che tra l’altro garantiscono un SERVIZIO PUBBLICO ESSENZIALE all’interno del Trasporto Pubblico Locale.
Con l’occasione, in attesa di un vostro riscontro, distinti saluti.

19 Ottobre 2021