Su la versione on-line di alcuni quotidiani abbiamo appreso che la determina dirigenziale per attuare il secondo punto del Progetto di Potenziamento del Servizio Taxi, ossia l’autorizzazione per i Titolari di Licenza  che abbiano attivato la Collaborazione Familiare ad estendere l’orario a 16 ore, questo grazie all’attivazione di un turno integrativo per un Collaboratore, è pronta.

Dagli uffici autopubbliche dicono che non è ancora definitiva e pronta, sicuramente ancora mancante della firma. pertanto soggetta a ripensamenti o correzioni.

Ma l’assessore Granelli ha dichiarato che questa misura è concordata con le Organizzazioni di Categoria. – FALSO – è una delle proposte che le Organizzazioni hanno fatto per migliorare l’offerta del servizio, ma prevedendo una valutazione dei risultati che ogni iniziativa proposta e attivata otteneva prima di attivarne altre.

Il signor Assessore invece raccoglieva come suggerimenti le molteplici proposte, non inventate dai tassisti ma previste dalla Legge “Bersani” del 2006, che le organizzazioni avevano formulato e presentato organicamente e accompagnate dal peso specifico che ogni iniziativa comprendeva, e le inseriva nella Sua Proposta “concedendo uno sconto sui numeri finali di incremento licenze di 50 unità” assurdo.

Le Organizzazioni Milanesi hanno prodotto il seguente Comunicato Stampa a risposta delle non condivisibili affermazioni dell’Assessore:

2019_comunicato stampa 10.15

a seguito, per meglio valutare il contesto, puoi trovare quanto scritto nella versione TODAY e le dichiarazioni dell’Assessore.

2019_ilGIORNO_10 15_interve GRANELLI apertu coll familia